Ustica - scenari di guerra (fumetto)

17,00
Quantità:
Prodotto aggiunto al carrello. Vai al carrello
È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto Vai al carrello

SKU usticabgiallo
Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 05/12
Opzione regalo disponibile

Il 27 giugno 1980, alle 20 e 59, il DC-9 I-TIGI della compagnia aerea Itavia, decollato a Bologna e diretto a Palermo, scompare dagli schermi radar nei cieli del Mar Tirreno, a nord dell’isola di Ustica, e precipita in mare.

Muoiono tutte le 81 persone presenti a bordo dell’aereo, tra cui 13 bambini. Decenni di indagini, centinaia di udienze, migliaia di pagine processuali, perizie, ipotesi, depistaggi e decine di decessi giudicati sospetti, per uno dei fatti più inquietanti della recente storia italiana.

Da questa brutta storia il Paese ne esce con le ossa rotte, ferito nella sua sovranità. La scienza e la magistratura non possono fare più nulla. Soltanto la politica, e con essa la diplomazia, può ancora decidere di andare fino in fondo, chiedendo conto di ciò che è accaduto ai nostri alleati con la più elementare di tutte le domande: perché?
Fabrizio Colarieti

Qualche pagina di registro sarà stata tagliata (e fatta sparire) come si usava a scuola, con la lametta. Qualche registrazione sarà andata dispersa e qualche nastro distrutto. Qualcuno sarà stato intimidito, qualcun altro sarà morto. Succedono un sacco di cose strane e inspiegabili al mondo. In Italia, un po’ di più.
Andrea Purgatori

Pagine: 128