Agenda e calendario 2023 + Verbalità operaia - prevendita fino al 2 ottobre con 20% di sconto

30,00
24,00
-20%
Quantità:
Prodotto aggiunto al carrello. Vai al carrello
È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto Vai al carrello

SKU agcal2023verbalità
Spese di spedizione: gratis
Consegna prevista entro Lunedì 26/09

Tornano per il quinto anno di fila le agende e i calendari Cronache Ribelli! 

Agende e calendari saranno in prevendita fino al 2 ottobre con uno sconto del 20% - incluso questo pacchetto con Verbalità operaia a 24€ invece di 30€! Tutte le spedizioni partiranno dal 3 ottobre.

Abbiamo deciso di dedicare agende e calendari 2023 ai personaggi che in tanti ambiti diversi si sono battuti per cambiare la società. Ogni mese sarà dedicato a una lotta specifica che verrà raccontata tramite una storia sul calendario e una storia con 4/5 citazioni sull'agenda. 

L'agenda è in un formato intermedio 12x21, che prevede in maniera alternata una pagina con i giorni della settimana ed una vuota per prendere appunti; il calendario da parete, invece, è in formato 23x33.

***

Verbalità operaia

Dopo almanacchi, saggi brevi e un romanzo abbiamo deciso di dare spazio all’interno del nostro progetto editoriale anche a una raccolta di poesie. Verbalità operaia è un insieme di componimenti, perlopiù inediti, realizzati da Paolo Vinti, in arte Paul Beathens. Filosofo di strada, poeta raffinato, intellettuale sui generis, Paolo Vinti è stato per anni una delle figure meno ordinarie e più importanti del panorama politico e culturale perugino. Un personaggio leggendario, proiettato in una dimensione globale dell’agire politico e al tempo stesso profondamente legato alla sua città, che ritroviamo molte delle sue sfaccettature all’interno di questa raccolta poetica.  

Le poesie che leggerete in questa raccolta sono state scritte utilizzando una macchina da scrivere senza inchiostro. Le parole impresse su foglio bianco sono state poi trascritte da compagni e familiari, che hanno cercato nei casi in cui il testo risultava di difficile comprensione di renderlo secondo le inclinazioni dell’autore.